BIOS, questo sconosciuto

BIOS

Il BIOS (acronimo di Basic Input Output System) è un elemento fondamentale di ogni computer e potremmo definirlo (impropriamente) il primo “programma” che si avvia quando si accende il proprio computer.

Compito del BIOS è quello di caricare il bootloader, ovvero la procedura di ricerca e di avvio del sistema operativo. Tuttavia fornisce anche altre interessanti features che saremo in grado di modificare solo accendendogli e che sarebbero inaccessibili altrimenti.

Nella maggioranza dei casi per accedere al BIOS basterà premere i tasti F2, F10 oppure CANC subito prima che il nostro sistema operativo si avvii. Per navigare nel BIOS dovrete utilizzare le frecce per spostarvi e selezionare le diverse opzioni ed il tasto invio per confermare eventuali modifiche effettuate.

Di solito l’interfaccia del BIOS è divisa in diversi tab. Generalmente questi ultimi sono i seguenti : Generale (Main), Sicurezza (Security) e Avanzato (Advanced o Boot).

Nella prima scheda sono presenti diverse impostazioni relative a data/orario e le informazioni generali sul PC;

Nella scheda Sicurezza si possono andare ad impostare delle password per l’accesso al BIOS e l’avvio del PC, mentre in Avanzato si possono regolare alcune impostazioni come i device da cui ricercare ed eventualmente avviare il sistema operativo o opzioni avanzate del risparmio energetico.

Tuttavia l’unico vero motivo per cui un utente dovrebbe accedere al BIOS è proprio perché tramite di esso si è in grado di caricare un sistema operativo da vari dispositivi di memorizzazione di massa, come Hard Disk, CD/DVD o drive USB. Se ad esempio volete installare una distribuzione Linux tramite una pennetta USB vi basterà modificare le voci in modo che il primo device da cui il computer cercherà di avviarsi sia la vostra pennetta USB. Ecco un’esempio qui sotto :

BIOS

BIOS

Come vedete in “1st Boot Device” è presente “Removable Dev.”.

Il vostro BIOS potrebbe essere differente e al posto di “Removable Dev.” potrebbe stare scritto “External Dev.” o anche “USB Device”. In ogni caso la procedura rimane uguale.

Dal BIOS è anche possibile effettuare l’Overclocking della propria CPU. Questa opzione tuttavia è forse l’unica non ristretta al BIOS e consiglio quindi di utilizzare altri programmi creati proprio per ciò.

Prima di lasciarvi voglio ricordarvi che l’EFI (o UEFI) non è altro che un BIOS più moderno, con grafica User Friendly (si può utilizzare anche il Mouse), sviluppato dalla Intel. E’ presente nei computer Mac ed in alcuni PC venduti con Windows, sopratutto le ultime versioni del sistema operativo.

Hai trovato utile questo articolo? Sapevi già cosa è un BIOS e quali impostazioni è possibile modificare al suo interno?

Se hai trovato il post interessante puoi commentare, mettere un mi piace e/o condividerlo sul social network che più preferisci attraverso i tasti qui sotto. 

Per non perdere nemmeno un’articolo puoi iscriverti alla pagina Facebook del sito o alla nostra newsletter!

Leggi anche