Open Source e Closed Source, scopriamo le differenze!

closed source

In informatica i termini Open Source e Closed Source sono abbastanza ricorrenti. Ma qual’è il vero significato di Open Source? E quello di Closed Source?

Scopriamolo insieme!

Per Open Source, letteralmente sorgente aperto, si intendono tutti quei software non protetti da copyright, mentre, al contrario, con Closed Source vengono individuati tutti quei programmi la cui licenza ne impedisce la modifica, la condivisione, lo studio e la ridistribuzione.

La peculiarità dei software Open Source è che insieme al programma vero e proprio viene distribuito anche il codice di quest’ultimo, permettendone la modifica a chiunque ne abbia le competenze.

Prendiamo per esempio le distribuzioni GNU/Linux. Dietro ogni distribuzione c’è una comunità di utenti che collabora per rilasciare bug-fix e nuove features. Tutto ciò non accade con programmi Closed Source, poiché gli unici ad avere il codice sono le software house che lo hanno sviluppato e che ne detengono tutti i diritti.

Alcuni esempi di software Open Source sono il browser web Firefox (di cui vi ho parlato qui), OpenOffice e LibreOffice (di cui vi ho parlato qui), due suite per la produttività, Pidgin, un client di messaggistica multipiattaforma, GIMP e molti, anzi, moltissimi altri.

Invece tra i software Closed Source troviamo ad esempio Windows, Microsoft Office, Photoshop etc. etc.

Da non confondere il termine free (gratis) con Open Source! Mai cosa più sbagliata! Un programma Open Source può essere a pagamento tanto quanto uno Closed Source gratuito. Non esiste alcun legame tra i due concetti, anche se spesso si è portati a pensare, erroneamente, a ciò, dato che la maggior parte di software Open Source è gratuito. Ma esistono delle eccezioni, come la distribuzione Linux Red Hat, che è a pagamento.

Spero di essere riuscito a chiarirvi le idee su questi due concetti! Sapevate già le differenze tra software Open Source e Closed Source?

Se hai trovato il post interessante puoi commentare, mettere un mi piace e/o condividerlo sul social network che più preferisci attraverso i tasti qui sotto. 

Per non perdere nemmeno un’articolo puoi iscriverti alla pagina Facebook del sito o alla nostra newsletter!

Leggi anche