Paralimpiadi: Tecnologia all’Avanguardia al Servizio dello Sport

Paralimpiadi: Tecnologia all’Avanguardia al Servizio dello Sport

Mai come l’edizione di quest’anno delle Paralimpiadi ha portato tanti successi agli azzurri!

Mancano ancora alcuni giorni alla fine dell’evento, tuttavia è stato già superato il numero di medaglie vinte (41) rispetto a quelle assegnate a Rio 2016 (39).

Queste performance straordinarie sono state raggiunte non solo grazie all’indubbia preparazione tecnica dei nostri atleti ma anche grazie alla tecnologia, che gioca un ruolo significativo.

È bene ricordare che prima del XX secolo le olimpiadi erano ad appannaggio esclusivo dei “fisicamente integri“.

Fortunatamente ci si è distanziati da questo stereotipo iniziale, lasciando il posto allo spirito dell’uguaglianza.

Un Evento di Straordinaria Rilevanza Sociale

Le Paralimpiadi fanno capire a tutti l’importanza di essere valutati per gli obiettivi che si riescono a raggiungere piuttosto che per ciò che non si può fare.

Le medaglie assegnate, non solamente agli atleti azzurri, sono sicuramente anche di ispirazione per moltissimi, che troveranno la voglia e gli strumenti più adatti per continuare a vivere nel migliore dei modi.

Paralimpiadi ad Alta Tecnologia

Non è facile notare la differenza tra le performance degli atleti normodotati e quelli protesizzati.

Grazie all’ausilio di dispositivi artificiali chiamati protesi si è in grado di sostituire del tutto oppure di integrare una parte del corpo mancante o danneggiata.

Un futuro in cui si potrà disporre di protesi che imitano qualsiasi parte del corpo umano non è infatti troppo distante: crescerà sempre di più il numero delle competizioni tra atleti normodotati e coloro affetti da un handicap.

In base alla conformazione fisica ed al peso dell’atleta si scelgono le modalità di assemblaggio ed i materiali più adatti, tenendo ovviamente in considerazione anche la tipologia dell’attività sportiva da svolgere.

Ovviamente la preparazione fisica dell’atleta è fondamentale, essendo questi dispositivi solo un’assistenza all’atleta.

La tecnologia delle protesi è importante per migliorare le prestazioni, ma non dimentichiamoci che con la protesi deve correre un atleta.

Se l’atleta è valido, fa i tempi, se non è valido, non li fa.

Una Protesi per ogni Sport

Con le tecnologie attuali è possibile trovare una soluzione, dallo sci di fondo agli sport acquatici

Atletica Leggera

Fibre di carbonio, kevlar e leghe di titanio sono tutti materiali utilizzati nella realizzazione di protesi elastiche molto resistenti ed in grado di sopportare forti sollecitazioni, rendendole ideali nella specialità dell’atletica, dove la fanno da padrone salti e corse.

Basket

Gli atleti che si cimentano in questo sport utilizzano delle sedie a rotelle particolari, tendenzialmente più alte del solito, con ruote di diametro più largo e piegate di circa 20 gradi rispetto al suolo.

Sono inoltre personalizzate in base al loro grado di mobilità, aggiungendo supporti aggiuntivi ove necessario, come una piccola ruota posizionata sul retro per permettere loro di piegarsi all’indietro.

Corsa

Anche in questo caso vengono utilizzate delle sedie a rotelle, prevalentemente costruite con alluminio, progettate per ottenere il massimo della stabilità nel momento in cui si raggiungono le velocità più elevate.

Come altri sport anche in questo caso si possono applicare diversi accorgimenti in base alla conformazione fisica dell’atleta.

Inoltre sono dotazione standard dei particolari guanti in grado di imprimere molta più potenza alle ruote.

Non è raro che questi guanti vengano prodotti grazie a tecnologie come la stampa 3D.

Rugby

Nel Rugby vengono utilizzate delle sedie a rotelle molto resistenti agli urti, costruite in alluminio o titanio.

Per migliorare la stabilità e la manovrabilità possono essere aggiunte diverse ruote, fino ad un massimo di sei, in base all’handicap dell’atleta.

Esistono poi due tipologie di sedie a rotelle, quelle per il gioco di attacco e per quello difensivo.

La differenza principale consiste nel fatto che quelle difensive hanno un gancio con cui possono “catturare” le sedie degli opponenti, mentre quelle degli attaccanti hanno ulteriori protezioni proprio da questo gancio.

Nuoto

Nel nuoto, invece, ove necessario si usano particolari protesi chiamate “da bagno”: al fine di evitare di galleggiare sono in grado di immagazzinare acqua, rilasciata successivamente grazie a dei fori laterali.

Gli atleti che hanno problemi di vista sono supportati dai cosiddetti “tappers”, chiamati in questo modo poichè usano un particolare strumento per segnalare quando è necessario girare o si è vicini al bordo piscina.

Questi strumenti sono generalmente delle aste abbastanza lunghe da raggiungere testa e schiena dell’atleta ed hanno una punta soffice imbottita.

Tiro con l’Arco

Nel caso del tiro con l’arco sono disponibili diversi strumenti in grado di assistere l’atleta.

Tra questi ne è presente uno in particolare che è posizionato sulla schiena, allacciato alla parte alta del corpo tramite una bretella.


Quelli citati, ovviamente, sono solo una minima parte degli ambiti sportivi resi accessibili grazie alla tecnologia.


Hai trovato il post interessante? Se vuoi puoi commentare, mettere un mi piace e/o condividerlo sul social network che più preferisci attraverso i tasti qui sotto! 😀

🔔Non vuoi perdere nemmeno un’articolo? Perché non ti iscrivi alla pagina Facebook del sito? 🔔

Riceverai anche offerte esclusive e resterai sempre aggiornato sul mondo della tecnologia! 😉


Adesso, sono curioso di sapere TU cosa ne pensi! 😃

👇Che ne dici di lasciare un commento qui sotto?👇

Leggi anche

Pubblicato da Claudio Cortese

Sono Claudio Cortese, un giovane sviluppatore Full Stack. Nel mio tempo libero condivido con i lettori di The Very Tech consigli, tutorial o semplicemente notizie riguardanti il mondo della tecnologia. Giorno dopo giorno cerco sempre di migliorare me stesso, non a caso Il mio motto è LSNED : “Learn Something New Every Day“.

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Ads Blocker Detected!!!

Ho notato che stai usando un\'ad-block. 🙁

Tuttavia, se sei qui è perché l\'articolo è di tuo gradimento e trovi il sito interessante. 😄

Considera che utilizzo solamente pubblicità non invasive ed è l\'unico modo per monetizzare tale sito web.

Se vuoi continuare a leggere contenuti di qualità, per favore, disabilita l\'estensione.

Chiudi la paginaRicarica la pagina