VerificaC19: l’App per Controllare i Green Pass

VerificaC19: l’App per Controllare i Green Pass

VerificaC19 è disponibile sia per iOS che Android e permette in modo molto rapido di verificare la validità dei Green Pass.

Infatti, la Certificazione Verde (altresì chiamato Green Pass) contiene un codice QR univoco, al fine di verificarne la validità.

Come Funziona

Una volta scaricata ed installata l’applicazione, basterà cliccare sul pulsante “Avvia scansione” ed inquadrare il QR Code del certificato.

Se il certificato sarà valido, l’app mostrerà la scritta “Certificato valido” e nome, cognome e data di nascita dell’intestatario.

Per garantire la privacy degli interessati, agli operatori non sarà visibile alcun dettaglio aggiuntivo oltre a quelli sopracitati.

Chi può utilizzare VerificaC19?

Nel DPCM 17 giugno 2021 è presente una lista esaustiva di coloro che potranno verificare il Green Pass:

  • I pubblici ufficiali nell’esercizio delle relative funzioni;
  • Il personale addetto ai servizi di controllo delle attività di intrattenimento e di spettacolo in luoghi aperti al pubblico o in pubblici esercizi iscritto nell’elenco di cui all’articolo 3, comma 8, della legge 15 luglio 2009, n. 94;
  • I soggetti titolari delle strutture ricettive e dei pubblici esercizi per l’accesso ai quali è prescritto il possesso di certificazione verde COVID-19, nonché i loro delegati;
  • Il proprietario o il legittimo detentore di luoghi o locali presso i quali si svolgono eventi e attività per partecipare ai quali è prescritto il possesso di certificazione verde COVID-19, nonché i loro delegati;
  • I gestori delle strutture che erogano prestazioni sanitarie, socio-sanitarie e socio-assistenziali per l’accesso alle quali in qualità di visitatori sia prescritto il possesso di certificazione verde COVID-19, nonché i loro delegati.

In caso di dubbio, è possibile che all’atto della verifica venga richiesto anche un documento identificativo, al fine di controllare che i dati del possessore coincidano con quelli indicati sulla certificazione verde.

Cosa si rischia con un certificato falso o senza Green Pass?

Nel Decreto-legge 23 luglio 2021, n. 105 sono presenti anche le sanzioni per i gestori e cittadini che non si adeguano all’obbligo del Green Pass.

Nello specifico le sanzioni previste sono:

  • multa da 400 a 1000 euro sia a carico dell’esercente sia dell’utente;
  • chiusura da 1 a 10 giorni dell’esercizio, qualora le infrazioni dovessero essere riscontrate per tre volte in tre giorni diversi.

ATTENZIONE

Nel caso di certificato falso, si rischia una denuncia penale.


Hai trovato il post interessante? Se vuoi puoi commentare, mettere un mi piace e/o condividerlo sul social network che più preferisci attraverso i tasti qui sotto! 😀

🔔Non vuoi perdere nemmeno un’articolo? Perché non ti iscrivi alla pagina Facebook del sito? 🔔

Riceverai anche offerte esclusive e resterai sempre aggiornato sul mondo della tecnologia! 😉


Adesso, sono curioso di sapere TU cosa ne pensi! 😃

👇Che ne dici di lasciare un commento qui sotto?👇

Pubblicato da Claudio Cortese

Sono Claudio Cortese, un giovane sviluppatore Full Stack. Nel mio tempo libero condivido con i lettori di The Very Tech consigli, tutorial o semplicemente notizie riguardanti il mondo della tecnologia. Giorno dopo giorno cerco sempre di migliorare me stesso, non a caso Il mio motto è LSNED : “Learn Something New Every Day“.

Ads Blocker Image Powered by Code Help Pro
Ads Blocker Detected!!!

Ho notato che stai usando un\'ad-block. 🙁

Tuttavia, se sei qui è perché l\'articolo è di tuo gradimento e trovi il sito interessante. 😄

Considera che utilizzo solamente pubblicità non invasive ed è l\'unico modo per monetizzare tale sito web.

Se vuoi continuare a leggere contenuti di qualità, per favore, disabilita l\'estensione.

Chiudi la paginaRicarica la pagina