Amazon, l’e-commerce più grande al mondo

Amazon-logo

Chi di voi non conosce Amazon? Suppongo quasi nessuno! E’ ormai diventato parte integrante della nostra vita, della nostra quotidianità. Appena si deve fare un’acquisto, infatti, si pensa subito ad Amazon, vuoi per la comodità, vuoi per la sicurezza o forse, sopratutto, per il risparmio. Vuoi scoprire come Amazon è diventato il sito ecommerce più grande al mondo? Continua a leggere l’articolo!

Il genio visionario, la mente dietro ad Amazon è Jeff Bezos, che licenziatosi dal suo lavoro colse al volo quest’occasione. Jeff era infatti convinto che i tempi erano abbastanza maturi per mettere su un’azienda di questo tipo. La parola Amazon fu scelta poiché è un nome d’impatto, molto semplice da ricordare e che allo stesso tempo trasmette un senso di potenza. Inoltre nelle priorità di Jeff Bezos c’era quella di trovare un nome che iniziasse per A, così da apparire sempre in cima ad un elenco alfabetico.

Jeff Bezos, fondatore di Amazon, durante la presentazione del Kindle Fire

Jeff Bezos durante la presentazione del Kindle Fire

Se si pensa che fino a qualche decennio fa l’e-commerce era ancora un’utopia si capisce subito perché ho descritto quest’uomo come un genio visionario.  Amazon è stato uno dei primi siti di e-commerce, se non il primo, al mondo, fondato nel lontano 1994. Aprì i battenti al pubblico solamente nel luglio dell’anno successivo, ed all’inizio l’azienda era composta solo da poco più che un ristretto gruppo di persone che si cimentava ad impacchettare e spedire libri esclusivamente sul suolo Americano. Già nei primi mesi di attività tuttavia Amazon ebbe uno strabiliante successo, grazie ad un catalogo abbastanza grande da poter soddisfare anche il più esigente lettore, il tutto ad un prezzo molto concorrenziale. Insomma, Amazon divenne fin da subito un fenomeno della rete. E pensare che nei primi anni di vita dell’azienda non sono stati prodotti utili e si è continuato ad operare in perdita!

Ma Jeff Bezos non si lasciò intimidire dai risultati, ed anzi, alcuni mesi dopo l’apertura del sito, venne data la possibilità di lasciare un commento o un opinione sotto ogni libro acquistato dagli utenti, così da poter creare una community attiva attorno al proprio sito.  Sbarcò in borsa solo due anni dopo, nel 1997, ed in quella occasione ampliò il proprio catalogo : vennero infatti aggiunti film e CD e nel 1998 videogame, elettronica di consumo, software e molto altro. Nello stesso anno Amazon apri anche sedi in Germania e in Gran Bretagna, iniziando la vendita di oggetti al di fuori del suolo statunitense. Dal 2000 Amazon cresce a ritmi incredibili, fatturando milioni su milioni, anche grazie ad un’ulteriore ampliamento del proprio catalogo di prodotti. Nel 2007 Jeff Bezos lanciò il primo lettore di ebook (libri digitali) della storia di Amazon, il Kindle, aprendo le frontiere ad un nuovo tipo di lettura. Da allora il mondo non è più lo stesso, e dobbiamo a Jeff Bezos il fatto che gli ebook abbiano conosciuto una grandissima diffusione in brevissimo tempo.

Amazon italia

In Italia Amazon sbarca ufficialmente il 18 Novembre del 2010.

Ed in Italia? In Italia Amazon sbarca ufficialmente il 18 Novembre del 2010. A soli quattro mesi dall’apertura del sito 4 milioni di utenti unici hanno attivamente visitato e comprato prodotti da Amazon. Nel 2011 viene lanciato il Kindle sul mercato Italiano, che riscuoterà un successo clamoroso.

Sei un cliente abituale di Amazon? Lo preferisci ad altri siti di e-commerce? Fammi sapere cosa ne pensi commentando! 😀

Se hai trovato il post interessante puoi commentare, mettere un mi piace e/o condividerlo sul social network che più preferisci attraverso i tasti qui sotto. 

Per non perdere nemmeno un’articolo puoi iscriverti alla pagina Facebook del sito o alla nostra newsletter!

Leggi anche