Windows : la rivoluzione da sistema operativo ad ecosistema

Il nuovo creato dalla Microsoft ed utilizzato da Windows 8 in poi, seguendo lo stile minimal abbracciato anche dalla Modern UI.

Nel 2012 la Microsoft decide di unificare il kernel e l’interfaccia grafica sia di Windows che di Windows Phone, entrambi giunti all’ottava edizione, dando vita al cosiddetto Ecosistema 8, di cui fa parte anche Windows RT , edizione pensata specificamente per il mondo dei Tablet, come il Surface, prodotto dalla stessa Microsoft.

Tutti i sistemi operativi condividono la Modern UI, interfaccia grafica minimal ed essenziale precedentemente conosciuta con il nome di Metro, tentando di unificare il mondo Desktop con quello Mobile. La principale novità di questa nuova interfaccia è l’introduzione della nuova Start Screen, formata da Tiles dinamici organizzabili e ridimensionabili a piacimento. La cosa che più salta all’occhio è la mancanza del pulsante Start, presente da ben 17 anni, ovvero da quando fu introdotto in Windows 95.  Si tratta di una vera e propria rivoluzione. La scelta è così radicale che anche lo storico logo viene semplificato e aggiornato in stile Modern UI.

Altra novità assoluta per il mondo Windows è l’introduzione del Market Place, collegato al proprio account Microsoft, che permette di acquistare e gestire tutte le proprie applicazioni da esso.

Per quanto riguarda la sicurezza è presente Windows Defender, evoluzione di Security Essential, e Smart Screen, che controlla  e confronta in tempo reale tutti i file scaricati sul PC con una lista online costantemente aggiornata da Microsoft, rilevando il download di file potenzialmente dannosi per il sistema operativo.

Sul versante delle prestazioni Windows 8 è decisamente veloce, fluido e stabile.

Alcune critiche sono state mosse alla Microsoft poiché, in alcuni frangenti, la dualità Modern UI/Desktop non è stata sfruttata correttamente, costringendo l’utente a saltellare tra un’interfaccia e l’altra. Inoltre la mancanza del tasto Start, con relativo menù e l’impossibilità di scegliere l’avvio diretto del sistema con un’interfaccia piuttosto che un’altra sono state motivo di diatriba tra gli utenti. Infatti non tutti si sono abituati alla nuova UI, che a primo impatto può sembrare spaesante.

La Modern UI, l'innovativa interfaccia grafica (GUI) introdotta per la prima volta in Windows 8.

La Modern UI, l’innovativa interfaccia grafica (GUI) introdotta per la prima volta in Windows 8.

Funzionalità, queste, introdotte in Windows 8.1, aggiornamento gratuito per tutti i possessori di Windows 8 distribuito attraverso Windows Store a partire dal 17 ottobre del 2013.

Anche se il tasto Start viene reintrodotto si presenta solo come un collegamento alla Start Screen, quindi è ancora molto diverso da quello dei precedenti sistemi operativi e da ciò che gli utenti avevano richiesto.

Tra le numerose novità introdotte in questo aggiornamento troviamo la completa  integrazione di Bing con il sistema operativo, in grado di ricercare contenuti online o presenti sul proprio computer con la semplice pressione dei tasti “Windows + S”.

L’8 aprile del 2014 viene rilasciato il primo aggiornamento di Windows 8.1, l’update 1.

Adesso, nelle applicazioni Modern UI è presente una barra del titolo ed una barra delle applicazioni a scomparsa, proprio come la controparte desktop. Inoltre è possibile aggiungere alla barra delle applicazioni l’icona di queste ultime per lanciarle in modo rapido, cosa impossibile prima del rilascio di questo update.

Le nuove applicazioni installate sono ora evidenziate sulla Start Screen come “NUOVA” finché non vengono avviate per la prima volta, ed è stato introdotto un’elenco di tutte le app installate accessibile tramite una freccia. Inserite anche due icone nuove, posizionate vicino all’avatar dell’utente. Una per spegnere, riavviare e sospendere il proprio PC e l’altra per poter accedere alla ricerca di file o sul web tramite Bing.

Il successore, Windows 10 (nome in codice Threshold)  è stato presentato ufficialmente il 30 settembre 2014 e dovrebbe essere rilasciato entro la fine del 2015.

Già prima della sua inaugurazione la Microsoft ha annunciato che il sistema operativo sarebbe stato distribuito gratuitamente, durante il primo anno, a tutti gli utenti di Windows 8 , Windows 7 Windows Phone 8/8.1.

Ecco come si presenta Windows 10. Da notare il nuovo tasto Start.

Ecco come si presenta Windows 10. Da notare il nuovo tasto Start.

Insieme a Windows 10 verranno rilasciate anche le DirectX 12, che miglioreranno ulteriormente le prestazioni del sistema operativo, in particolare con i videogame. In Windows 10 verranno inoltre implementate alcune funzionalità per rendere il sistema operativo molto più vicine al mondo di Linux, come ad esempio un centro notifiche o i desktop virtuali.

Rivisto il menu Start, reintrodotto dalla Microsoft in Windows 8.1 Update 1, dopo aver ricevuto diverse critiche da parte degli utenti. Il nuovo menù Start, fonde la classica vista ad elenco dei programmi installati con le Live Tiles della nuova interfaccia grafica. Un ritorno al passato di sicuro gradito, sia ai nuovi che ai vecchi utenti.

Di sicuro il sistema operativo si è evoluto molto, passando dalle prime versioni fino ad XP, Vista e Seven, giungendo ad oggi. Qui sotto potete visionare un filmato che mostra tutti gli step evolutivi compiuti dalla Microsoft fino ad oggi.

Voi quale versione di Windows utilizzate? Siete contenti delle nuove funzionalità che saranno introdotte in Windows 10?

Se hai trovato il post interessante puoi commentare, mettere un mi piace e/o condividerlo sul social network che più preferisci attraverso i tasti qui sotto. 

Per non perdere nemmeno un’articolo puoi iscriverti alla pagina Facebook del sito o alla nostra newsletter!

Leggi anche